Casa MaDe

  • Luogo: Castello Molina di Fiemme (TN)
  • Committente: Privato
  • Progettista: Arch. Franzoso Mirko, Ing. Marinelli Sergio, Ing. Demattio Martina
  • Anno: 2015
  • Sistema costruttivo: misto (a telaio e X-Lam)
  • Standard energetico: A+ (classe PAT)
A Castello Molina di Fiemme, LignoAlp ha realizzato una casa unifamiliare in legno. L’edificio è stato concepito nell’ottica di minimizzare i consumi energetici e l’impatto sull’ambiente e di creare degli ambienti di vita confortevoli.

Il legno per un’architettura sostenibile

La nuova costruzione si integra nel contesto esistente leggendo gli elementi naturali ed antropici del luogo. La forma del lotto e l’andamento del terreno sono stati considerati come spunti progettuali per definire l’orientamento dell’edificio e il disegno delle facciate. Il fronte sud appare completamente aperto e rivolto verso il paesaggio montano, mentre gli altri fronti appaiono più chiusi, fatta eccezione per poche bucature di forma quadrata che da ogni ambiente inquadrano paesaggi diversi. Per aumentare il rapporto interno/esterno, la zona giorno è stata posizionato al primo piano, in modo da garantire una migliore visione del panorama.

Comfort abitativo ed efficienza energetica

La casa è stata realizzata completamente in legno non trattato, sia come struttura, realizzata in abete bianco e rosso, lasciata a vista all’interno, sia come pelle esterna, realizzata con listelli di larice. Per garantire la durabilità è stata prestata particolare attenzione allo studio dei dettagli, come l’attacco a terra, l’imbotte delle finestre e l’intercapedine di ventilazione della facciata. L’impatto sulle risorse idriche è stato minimizzato grazie all´utilizzo di dispositivi idraulici a basso consumo e di un pozzo disperdente. Infine è stata posta attenzione all’aspetto relativo alla qualità dell’aria indoor attraverso l´installazione di un impianto di ventilazione meccanica controllata (VMC) con recupero di calore e all’utilizzo di materiali e prodotti a bassa emissione di Voc (prodotti volatili organici).

Nel progetto, LignoAlp ha realizzato lo studio dei dettagli in fase di preventivazione, la progettazione esecutiva, la prefabbricazione e la cantierizzazione della costruzione in legno. Per mantenere il tempo di posa in opera il più possibile ridotto, è stato conseguito un altissimo livello di prefabbricazione, con l’inserimento dell’impianto elettrico all’interno del pannello in fase di produzione nello stabilimento.