Supporto facciata per la sede aziendale

  • Luogo: Bressanone
  • Committente: Durst Phototechnik SpA
  • Progettista: Patrik Pedò e Juri Pobitzer (Monovolume)
  • Anno: 2018
  • Tempo di realizzazione: Aprile 2018 (ca. 4 settimane)
  • Sistema costruttivo: Sottostruttura in legno lamellare
Il gruppo Durst Phototechnik SpA, eccellenza internazionale, ha ampliato la sede centrale di Bressanone, puntando su facciate spiccatamente futuristiche, alla cui realizzazione ha contribuito LignoAlp.

L’“ala” che si libra con leggerezza su una torre di 6 piani che raggiunge i 35 metri è diventata un elemento architettonico distintivo ben visibile nella zona industriale di Bressanone, mentre il design a pixel della facciata conferisce all’edificio una forte impronta identitaria. La facciata metallica esterna di 2.350 m² in lamiera di alluminio verniciata a polvere è dotata di elementi a finestra di varie dimensioni, illuminati con 850 LED. Tale illuminazione sottolinea e mette sapientemente in luce la dinamica della facciata a pixel. Fautrice di progettazione, realizzazione e montaggio di questo straordinario involucro è stata l’azienda FRENER&REIFER FASSADEN.

Per l’ancoraggio della facciata esterna in metallo sono stati impiegati supporti profilati in alluminio, montati ai pannelli X-LAM. LignoAlp si è occupata del progetto esecutivo e della realizzazione della costruzione a pannelli multistrato. La struttura in legno è stata concepita in modo da poter essere regolata con precisione per la successiva integrazione dell’isolamento termico e del rivestimento metallico. Ciò ha innanzitutto comportato, in termini di ingegneria costruttiva, l’esigenza di calcolare al millimetro lo stato deformativo della successiva struttura portante, al fine di assicurare che il posizionamento degli elementi parietali, una volta ultimata l’intera facciata, corrispondesse allo stato d’uso desiderato. Ciò non ha potuto prescindere da una tracciatura, un taglio e un montaggio estremamente precisi, con lo scopo di armonizzare esattamente l’inclinazione e l’orientamento degli elementi lignei con lo strato portante.

Anche il montaggio della sottostruttura ha richiesto la massima precisione e competenza. Il fissaggio dello strato portante è avvenuto mediante guide inserite nella struttura in calcestruzzo. La struttura è stata montata con elementi di fissaggio flessibili in acciaio, al fine di adattare perfettamente il grado e l’inclinazione degli elementi parietali e di reagire ad eventuali situazioni specifiche di cantiere (peso netto, carico utile, deformazioni da scorrimento, neve). Il montaggio di elementi lignei con un’altezza sino a 4,60 metri si è svolto in parte in posizione di aggetto.

Il montaggio della sottocostruzione si è protratto per ca. 4 settimane e si è conclusa nel aprile 2018.